manicheavento.com

TecnoFly2008 S.r.l. vi dÓ il benvenuto nel nostro nuovo sito web www.manicheavento.com, il sito internet dedicato esclusivamente al mondo delle maniche a vento e agli appassionati di condizioni atmosferiche e di attivitÓ sportive, professionali e ricreative che hanno qualcosa a che fare con il vento. Esempi di maniche a vento Ma che cos'Ŕ una manica a vento? Molti ancora ancora oggi si chiedono cosa sia e a cosa serva quel curioso lungo tubo, o simpatico gigantesco calzino, a bande bianche e rosse che serpeggia in aria e che si scorge negli aeroporti e in qualche zona industriale della cittÓ. Cercheremo quindi di darvi pi¨ indicazioni possibili e pi¨ semplicemente possibile qui di seguito. La manica a vento (detta anche anemoscopio) Ŕ un dispositivo di segnalazione che si trova in prevalenza sulle piste degli aeroporti o eliporti e che serve a fornire informazioni visive al pilota sullo stato del vento al suolo. Normalmente Ŕ posizionata accanto alla pista in modo che i piloti la possano vedere chiaramente prima del decollo e prima dell'atterraggio. ╚ costituita da un tronco di cono in tessuto resistente al flusso dell'aria e alle intemperie, fissato all'estremitÓ girevole di un palo di sostegno alto in genere pochi metri (4 - 6 metri). La direzione di provenienza del vento Ŕ l'opposto della direzione in cui la manica a vento sta puntando. Ad esempio, se il vento soffia da ovest (270░), la manica a vento punta verso in est (90░). Ma perchÚ le maniche a vento hanno le bande bianche e rosse? Le bande servono per misurare la velocitÓ del vento, anche se in modo approssimativo. Le bande sono 5, con colori alternati e rigorosamente con il rosso alle estremitÓ. Quando una manica a vento Ŕ realizzata secondo gli standard internazionali, come gli standard I.C.A.O. e F.A.A., pu˛ essere utilizzata come strumento di lettura dell'intensitÓ del vento. Ogni banda rossa indica 5 nodi di vento, quindi se vediamo la manica completamente orizzontale e tesa, possiamo stimare la velocitÓ del vento a circa 15 nodi (circa 28 Km/h), poichÚ le tre bande rosse sono spiegate dal vento. Da questo deriva l'importanza di questo strumento insostituibile e ancora sempre presente e ben visibile in aeroporti ed eliporti. Il funzionamento Ŕ intuitivo: il vento, entrando nel cono di tessuto lo gonfia e ne dirige l'estremitÓ pi¨ stretta (quella pi¨ distante dal palo) nella sua direzione. Il pilota pu˛ dunque valutare, dal grado di rigonfiamento del cono (e dalla sua conseguente inclinazione) la forza del vento, mentre la direzione della manica (lungo l'asse palo-estremo sospeso) coincide sufficientemente con quella del vento. Ovviamente, in calma di vento la manica resta del tutto afflosciata lungo il palo. Il tessuto Ŕ colorato in modo da risaltare rispetto allo sfondo circostante, cosý da essere visibile da almeno 300 m di altezza. Per maniche a vento monocolore Ŕ ammesso l'uso del bianco o dell'arancio. Solitamente per˛, allo scopo di darle maggiore risalto, la colorazione della manica a vento Ŕ realizzata a bande alterne di colore bianco e rosso, o bianco e arancio oppure bianco e nero. In tal caso, il "Regolamento E.N.A.C." in vigore negli aeroporti italiani stabilisce che il numero di bande deve essere pari a cinque e che il colore pi¨ scuro deve stare alle estremitÓ. Inoltre in aeroporti destinati ad attivitÓ aeronautiche notturne la manica a vento deve essere illuminata con apposite lampade. Manicheavento.com, non solo un sito web, finalmente un riferimento tecnico, pratico, semplice da comprendere per il visitatore, per un settore in forte crescita in tutto il mondo, una vera e propria piattaforma dedicata alle maniche a vento di ogni genere. Manicheavento.com Ŕ uno dei siti web di proprietÓ della TecnoFly2008 S.r.l., giovane societÓ toscana profusa nella commercializzazione delle maniche a vento sportive e professionali. La scelta di una manica non avviene casualmente, molti particolari differenziano una manica a vento da un'altra; ad esempio la lunghezza, il diametro d'imboccatura, il colore e il materiale, la garanzia di resistenza del tessuto esposto agli agenti atmosferici nonchÚ il peso del materiale stesso. L'I.C.A.O. (International Civil Aviation Organization, Organizzazione Internazionale dell'Aviazione Civile) impone delle misure standard per le maniche a vento in base alla tipologia del sito dove devono essere presenti. In questo sito web potrete trovare diverse tipologie di maniche a vento per ogni esigenza, per applicazioni sportive, ricreative e professionali. Troverere maniche a vento di diverse misure, tessuti, resistenze e che rispettano gli standard dell'I.C.A.O. adottati dagli enti nazionali, come nel nostro paese dall'E.N.A.C.(Ente Nazionale per l'Aviazione Civile). Le maniche a vento trovano applicazione in diversi contesti e comunque in ogni luogo ove sia necessario segnalare la direzione del vento. Tra i campi di applicazione pi¨ importanti troviamo le elisuperfici e le aviosuperfici, gli aeroporti, i campi da volo sportivo, gli eliporti, le piattaforme petrolifere, gli stabilimenti di lavorazione e stoccaggio di gas e materiali chimici, distributori di carburante e molti altri ancora. Questo strumento cosý semplice e cosý importante trova applicazione in tutto il mondo e riconosciuto come indispensabile in moltissimi casi. Ben trovati quindi in www.manicheavento.com e buona navigazione all'interno nel nostro sito specializzato.